« Travel is the only thing you buy that makes you richer.. »


Salve Janeites!♥

Ci sono momenti nei quali sento l’esigenza di scrivere i mille pensieri che mi passano per la testa..per cercare di dar loro un ordine, per arrivare ad una conclusione, per trovare un filo conduttore a tutte quelle cose che mi vengono in mente..

“Brainstorming”..questa è una delle parole che mi definisce meglio..sono la tipica persona che da una piccolezza, da una foto, da una parola, si perde nei ricordi o inizia a sognare nuovi progetti..

Avete presente i déjà vu? Quei momenti nei quali avete la sensazione di aver vissuto quella stessa situazione in passato, e spesso ricordate perfino di quale situazione si tratti? A me capita spessissimo..e le mie amiche si stupiscono sempre del fatto che mi ricordi certe piccole cose! Sono giunta alla conclusione che tornino alla mente sempre momenti che ci hanno lasciato qualcosa, che ci hanno fatto provare un’emozione..che si tratti di eventi importanti o di quella volta che siamo andati in quel posticino delizioso a bere un tè..

Se avessi dato seguito a molti dei progetti fatti prima di andare a dormire adesso avrei fatto molte più esperienze e forse realizzato qualche sogno in più..ma non è mai troppo tardi per prendere in mano la propria vita e inseguire quello in cui si crede davvero! Non è facile slegarsi dalla propria routine..e non c’è niente di male nell’esserci affezionati..ma sono una di quelle persone che sente spesso il bisogno di imparare cose nuove, di vedere posti nuovi, di conoscere persone che condividano con me una passione..

Non fraintendetemi..sono la prima a pensare mille volte prima di buttarmi in una nuova avventura..ma arriva sempre quel momento in cui mi sveglio decisa a fare quel qualcosa, e a quel punto faccio di tutto per realizzarla! Posso stare mesi a sognare un viaggio..rimandandolo per tante ragioni diverse, tutte sicuramente valide, ma nessuna così vincolante..se dovessimo aspettare ogni volta che ogni cosa sia al posto giusto prima di prendere l’iniziativa non concluderemmo mai niente, e questo lo sappiamo, ma non è comunque facile venirci a patti.

Non amo fissare molto in anticipo..forse perché tendo a pensare che tante cose potrebbero cambiare nell’arco di mesi, ma amo organizzare in anticipo, sognare in quei momenti di pausa dagli impegni di tutti i giorni, costruire un itinerario..per poi avere tutte le informazioni pronte per prenotare nel momento più adatto a partire! 

Amo viaggiare..lo sapete, lo dico sempre..lo dico sempre perché quando penso alla possibilità di vedere posti nuovi o posti amati mi si riempie il cuore! Eppure non ho ancora viaggiato poi così tanto..ma ci sono tanti posti segnati nella mia “travel-list”..

Il problema delle liste è che possono mettere ansia..non è vero? Quando ci troviamo di fronte ad una lunga lista spesso non sappiamo da dove cominciare, e nel pensare questo alla fine non cominciamo affatto..questo non è l’approccio giusto. Dovremmo darci delle priorità, ordinare le cose per preferenza e per fattibilità: vorrei tantissimo tornare in Inghilterra, andare a Parigi e visitare New York (ogni riferimento a persone o cose è puramente casuale :))! Bene..cosa è meno fattibile al momento? New York! È dunque inutile tenerlo nella lista delle mete “imminenti”..A questo punto tutto sta nella preferenza fra Londra e Parigi, dato che a livello di costi e ore di volo pressoché si equivalgono. 

Non resta che prenotare il biglietto, giusto? Non necessariamente..spesso un altro problema degli amanti di viaggi è conoscere persone pronte a partire per le stesse avventure. Non è facile conciliare gusti, tempi e priorità di persone diverse..ci saranno le persone che verrebbero con piacere con te ma non hanno le stesse tempistiche, quelle che sarebbero libere ma vorrebbero visitare un luogo totalmente diverso..quelle che ti diranno “Vorresti essere sempre in giro”. Inutile dire che queste ultime vanno scartate a priori..non mi piacciono le persone che giudicano, quelle che non riescono e nemmeno provano a mettersi nei panni degli altri, e questo vale per qualsiasi tipo di situazione..quelle che ti rinfacciano il voler partire, come se il viaggio dovessero organizzartelo loro..io non giudico il loro paio di occhiali nuovo o il loro smartphone di ultima generazione..penso che ognuna di queste scelte sia legittima, e data dal fatto che siamo tutti persone diverse, ed è proprio questo il bello del mondo!

Condivido il pensiero di un anonimo: “Travel is the only thing you buy that makes you richer”, il viaggio è l’unica cosa che si compra che rende più ricchi..Sì, perché non è vero che una volta speso per un viaggio si rimane con niente in mano..si rimane con una valigia di ricordi per ogni posto che ci ha ospitato! E di caro come i ricordi ci sono solo quelli che non si sono ancora fatti..

Condivido con voi queste righe che ho buttato giù per mettere in ordine i miei stessi pensieri..può darsi che qualcuno si riveda un po’ in quello che ho scritto..fatemi sapere 🙂

A presto Janeites, con il seguito del mio viaggio British!♥



2 pensieri su “« Travel is the only thing you buy that makes you richer.. »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...